20

Nov
2020

20 novembre – Giornata dei bambini

Posted By : Scoop Travel/ 58 0

20 novembre – la Giornata Mondiale dei diritti dei bambini

Sono passati oltre 30 anni dall’ adozione della Convenzione ONU sui diritti dell’ infanzia e dell’ adolescenza, che per la prima volta ha riconosciuto i bambini come aventi diritti civili, sociali, politici, culturali ed economici.

Ed è grazie all’ adozione di questo documento che in quasi tutti i Paesi del mondo, i bambini non solo godono dei diritti fondamentali, ma sono protetti e tutelati.

Da qualche anno, il 20 novembre è diventata la Giornata Mondiale dei diritti dell infanzia in senso ampio…vogliamo celebrare questa giornata, a modo nostro, affrontando un argomento che ci sta a cuore: il viaggio con e per i bambini.

Perchè viaggiare con i bambini?

La mente di un bambino è come una spugna che assorbe facilmente qualsiasi informazione;  più un bambino viaggia più sarà facile per lui apprendere nuovi termini, nuovi modi di dire in lingue diverse, anche semplicemente leggendo l’insegna di un negozio per strada, o magari scegliendo quel particolare piatto  al ristorante. 

Un bambino che viaggia  avrà sicuramente una mentalità  più aperta rispetto ad un suo coetaneo, un “baby viaggiatore” si è reso già  conto che il mondo è grande e ricco di opportunità, saprà che non è la fine se non trova subito lavoro o se la sua storia d’amore non funziona, ha capito che esistono infiniti percorsi e che prima o poi, da qualche parte troverà la sua strada.

Viaggiare, poi, è una dipendenza ed è quasi impossibile che un bambino che si è riempito gli occhi e il cuore della bellezza del mondo non diventi un grande appassionato di viaggi da adulto.

E questo certamente non è un problema, il mondo è grande ed è un nostro diritto scoprirlo.

Ma dove portare i bambini? Un po’ dappertutto!

Ecco una piccola serie di mete perfette per un baby viaggiatore!

Grecia: saranno tante le tappe che appassioneranno grandi e piccini: per gli amanti dello sport non può mancare la visita all’area archeologica di Olimpia, dove nacquero le Olimpiadi. La sosta ad Atene è d’obbligo, per scoprire il famoso Partenone e tuffarsi tra i miti delle antiche divinità.

Antiparos, Hydra e Naxos sembrano quasi fatte apposta per chi va in vacanza con i bambini. I collegamenti sono facili, le spiagge tranquille e sabbiose. Antiparos ha fondali bassi adatti ai bambini. Hydra invece è caratterizzata dall’assenza di veicoli a motore: il mezzo di locomozione sono gli asinelli.

Malta: l ’isola al centro del Mediterraneo, tra il mare cristallino e le spiagge da sogno, un luogo con settemila anni di storia con molte attrazioni adatte ai bambini ed a tutta la famiglia. Esplorate  le affascinanti strade della capitale Valletta, l’antica città silente Mdina, i templi megalitici o i parchi dei divertimenti, l’isola di Gozo o il paradiso della Blue Lagoon di Comino, sarà un’esperienza indimenticabile.
Da non perdere: il Popeye Village, un villaggio con casette celesti, gialle e bianche, ponticelli e barche,  set cinematografico del mitico Braccio di Ferro. Pronti  ad incontrare insieme al protagonista del celebre cartoon,  Olivia, Bluto e Poldo?


Londra: mantellina e stivaletti da pioggia perché lì il tempo cambia spesso e via a visitare Londra.
Must do: National History Museum il cui interno ricorda molto Hogwarts , la scuola di Harry Potter, e la Tate Modern molto scenografica ed assomiglia all’interno di una astronave stile Star Wars.
E se volete premiarli per aver sopportato un’interminabile visita al museo o ad altre attrazioni “da grandi”, un ottimo consiglio è portarli a “sfogare” in uno dei tanti playground della capitale londinese.

A Hyde Park, nella parte dei Kensigton Gardens c’è il Princess Diana Memorial Playground comunemente conosciuto come “il parco della nave dei pirati” perfetto per bimbi di tutte le età. Per i più piccini ci sono altalene, aree con la sabbia, un gruppo di piccole casette e una graziosa zona con dell’erba dove stendere una coperta per farli giocare.

Per i più grandi c’è un’ enorme nave dei pirati con ponti di corda e scale dove arrampicarsi.

Per tutti due laghetti con pedalò d’estate, la statua di Peter Pan ed un sacco di scoiattoli che non aspettano altro che mangiare noccioline direttamente dalle mani dei bimbi.

Parigi:  non è solo la capitale dell’amore ma anche una città, sorprendentemente, a misura di bambino.  

Diversi musei e monumenti propongono, infatti,  visite e laboratori per bambini a partire dai 3 anni in su, dando loro la possibilità di scoprire ed appassionarsi al mondo dell’arte, della storia e della scienza, attraverso giochi e divertenti attività.

Come non pensare poi, alla magia senza tempo di Disneyland Paris, dove la fantasia è di casa tutto l’anno. Vedrete sfilare su nuovi e fantastici carri Topolino e i suoi Amici, tra cui un drago sputafiamme, per raccontare le storie Disney con un pizzico di magia in più. 

Crociera: vacanza che alletta gli adulti, ma scelta vincente anche per chi ha dei bambini.

La grande nave, i servizi di animazione suddivisi per fasce di età, aree esclusivamente a misura di bambino, ristoranti tematici, menù personalizzati, attività dedicate, la possibilità di vivere a stretto contatto con il mare, e la meraviglia di scoprire ogni giorno un posto nuovo, magari scegliendo un tour faidate, così da non dover seguire il gruppo ed attenersi ad orari ed itinerari prestabiliti costringendo i bambini ad un tour che può essere stancante.

In alternativa, mamma e papà possono scendere in escursione, lasciando il bimbo ad animatrici e babysitter esperte che lo intratterranno con giochi ed attività, tanto da non fargli sentire per niente la vostra mancanza.

Le mete, a prova di bambino, di certo non finiscono qui, ora tocca a te rendere tuo figlio…a prova di mondo.

Il mondo ha bisogno di viaggiatori: Se sei un genitore, fai viaggiare i tuoi bambini: farai un grande favore a loro, ma anche a tutti noi.

Lascia il tuo commento

Per favore inserisci commento.
Inserisci il tuo nome.
Inserisci il tuo indirizzo email.
Inserisci un indirizzo email valido.