L'hanami in Giappone: l' emozione dei sakura

L’ hanami in Giappone: l’ emozione dei sakura

Posted By : Scoop Travel/ 1672 0

“Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi”, scriveva qualche anno fa  Pablo Neruda, rapito dalla delicata esplosione dei ciliegi in fiore.

Hanami:  un bellissimo termine giapponese che vuol dire proprio “ammirare i fiori”, che  fa riferimento alla tradizione antica dei ciliegi in Giappone. Ammirare i sakura, questi fiori d’un rosa elegante e bellissimo , vuol dire saper godere di un immenso spettacolo della natura.

Per l’ hanami si tengono, addirittura, delle feste all’aperto: si organizza un ricco picnic all’ombra dei ciliegi in fiore, a base di sushi&sake, oppure si allestiscono feste in grande stile, con balli e musiche tipiche, che vanno avanti fino a notte inoltrata.

Sì, perchè, nelle ore notturne l’hanami cambia nome in yozakura, che vuol dire appunto “la notte del ciliegio“, e i sakura vengono illuminati e adornati con delle caratteristiche lanterne di carta; l’ atmosfera è veramente meravigliosa.

L'hanami in Giappone: l' emozione dei sakura

Ma quando andare in Giappone?

Ci sono delle vere e proprie “previsioni della fioritura”, per sapere esattamente quando comincia e fino a quanto dura.  Lo spettacolo dei sakura in fiore occupa gran parte della primavera e in Giappone si può ammirare, già, dalla seconda metà di marzo nell’Isola di Kyushu, a sud. A seguire, sono protagoniste le grandi città del Giappone centrale, come TokyoOsaka e Kyoto. Gli ultimi a regalar meraviglie sono i ciliegi di Hokkaido, isola del Nord, dove la città di Sapporo è senza dubbio uno dei punti privilegiati di osservazione, perché offre uno spettacolo che è in assoluto tra i migliori.

Quali sono i luoghi da non perdere?

Il parco di Goryokaku, a Hokkaido. Qui, i pruni e i ciliegi colorano contemporaneamente le rovine dell’antica fortezza in stile Vauban (l’architetto di Luigi XIV), da fine aprile a inizio maggio.

Il parco del castello di Hirosaki, a Tohoku  La fioritura ha luogo a partire da aprile fino a inizio maggio, all’ombra di un castello tradizionale giapponese.

parco del castello di hirosaki
Il castello di Nagoya a Chubu

Il castello di Nagoya a Chubu . Più d’un migliaio di ciliegi fioriscono a partire dalla fine di marzo e, una volta giunta la notte, restano visibili grazie a delle illuminazioni.

Il parco di Senkoji, a Hiroshima. Uno dei luoghi più antichi, dove sono piantati da più di 120 anni 10.000 ciliegi, che fioriscono da inizio fino a metà aprile, offrendo uno spettacolo indimenticabile.

Parco di Senkoji
Castello di Kumamoto

Il parco del castello di Kumamoto, il più meridionale; tra le rovine del Castello di Nago, i 20.000 ciliegi piantati qui fioriscono molto prima dei loro fratelli del Nord.

Qualche consiglio pratico…

Partecipare all’hanami è un vero e proprio rito, sarebbe opportuno attrezzarvi! Innanzitutto dovreste portare con voi un telo abbastanza grande da poter contenere sia il cibo sia le persone che dividono la giornata con voi. I teli usati sono di solito blu e il picnic si degusta nel tradizionale bento, un cestino a scomparti con un coperchio, che potrete facilmente acquistare in un qualsiasi supermercato.

Non lasciate a casa gli abiti pesanti: c’è da stare all’aria aperta per molte ore e stando fermi, quindi avrete bisogno di essere ben coperti. Armatevi di smartphone e fotocamere.. perché sarà difficile non scattare una foto ricordo, ma sappiate che sarà impossibile immortalare l’ indescrivibile atmosfera  di serenità e bellezza intorno a voi, per questo l’unico consiglio è godersela al massimo!

Si dice inoltre.. che un petalo di ciliegio in fiore che cade su una persona è segno di buona fortuna per l’anno a venire. Sarà vero? Tentar non nuoce! Non lasciarti scappare l’occasione, per il prossimo anno tenta la sorte…